Taggato: poesie

0

Mio cugino dice che ci vorrebbero due vite

D’altronde di un gioco apprendi prima le regole e per poter vincere devi saper perdere Immagina se capissimo il rispetto il rispetto, prima dell’amore… Invece abbiamo poco tempo e un minimo di spazio Siamo fili attorcigliati in un groviglio buffo e il primo bacio lo diamo quasi con i denti Vedi… Se avessi un’altra vita non ti lascerei scappare… anzi, dentro un’altra vita, ti verrei a cercare Ha ragione mio...

0

Il disegnatore

Io sono un bambino. Piccolo, in piedi sulla sedia. Mi guardo intorno. Guardo il mondo e cerco di capire, di imitare; se posso, cerco anche di cambiare. Io sono un bambino. Non so leggere, né scrivere. Anzi non voglio, a che mi serve? Ho tante altre cose da imparare! Il mistero delle forme e dei colori, il fuggire delle strade dentro… dentro e fuori. Devo imparare il fiorire del sorriso,...

Sotto al tavolo, al ristorante. 1

Sotto al tavolo, al ristorante.

Suggiù Suggiù Suggiù “Ma dobbiamo far finta di niente” diceva a lei, che guardava la gente. “Volgi a me il tuo sguardo e parla, parla, parla… Sii più delicata, però ! Non esagerare nel tirarla !” Suggiù Suggiù Suggiù “Ecco, così, siiii… Così tuo fratello sta per laurearsi… Aaaah ! Ah, me lo ricordo piccolino… Com’era cariiiino” Tacque un po’. I camerieri portarono i bicchieri. Suggiù Suggiù Suggiù “E la...

Alkadia 1

Alkadia

Se un giorno dovrò partire voglio che tu venga via con me. Senza una meta, una destinazione. Andremo lontanto da questa prigione. Sei vecchia, forse un po’ stanca, più passa il tempo, più ti fai bella… Ma puzzi di chiuso, di plastica e fumo… Fa’ finta di niente se ti prendono in giro ! Sei la mia regina, sei serva e padrona… Con quel passo sbilenco da vecchia puttana… Sei...

Me ne vado su internet 0

Me ne vado su internet

Con te che non mi parli, non mi guardi, non ti accorgi quanto tempo è già passato in questa stanza, quanta noia si è posata, come polvere riflessa nella luce, nelle nuvole di fumo che libera la brace… Muore sigaretta come muore la giornata, così muore la risata malinconica e fasulla di persiane di negozi che si chiudono alla strada… Cosa vuoi che faccia ? Dove vuoi che me ne...

Il Sorriso Buono di Mia Figlia 1

Il Sorriso Buono di Mia Figlia

Si apre su piccoli scogli d’avorio, alternati ad un buio vorace. Si apre e coinvolge tutta la stanza… Ogni cosa, qui intorno, si agita e danza. Così piccolo, grande mistero… Tu sì, sai davvero sognare. Tu ci puoi consolare. Si estende su mondi infiniti e diversi, enormi come fogli di carta. Si posa, farfalla, tra cucina e tinello, separando a suo gusto ciò che è brutto dal bello… E saluta...

Prima che scatti il verde 1

Prima che scatti il verde

Quando comincia a far buio divento un fantasma d’asfalto. Un’ombra di quindici anni e una famiglia lontana che ha il mare di fronte e mi aspetta… Domani. Ma domani è natale, fratello. Tu lo sai, per qualcuno è un dispetto guardare i negozi, le strade, la gente, distanti anni luce da quello che ho in mente. E se piove… Piove pesante. Non dirmelo, non dirmi di tornare, che se avessi...

Tra le tue gambe 4

Tra le tue gambe

Tra le tue gambe il mondo si tinge e profuma di rosa Tra le tue gambe ci passa la vita… o comunque qualcosa Tra le tue gambe ci passo il mio tempo trattengo il respiro o non mi trattengo Imbocco la strada, infilo il sentiero… Tra le tue gambe stanotte non c’ero… Ed è così grande tra le tue gambe sembra ancora più enorme Questo gigante che raccoglie fiori e...

Sindrome 1

Sindrome

Sui capelli brizzolati che gli erano superstiti lungo le tempie e parte della nuca si gonfiava a tratti una vaporosità lanosa, quasi pecorina. Effetto di lavaggi troppo accurati, forse; c’era comunque nello specchio d’acqua della sua papalina la consapevolezza angosciosa del naufragio, il miraggio lontano di quei pochi ciuffi ribelli alla calvizie, ultimi baluardi della resistenza, ultimi eroici atolli di una rivoluzione senza speranza. Mani grandi e poco pelose navigavano,...

Soffio 1

Soffio

Di vento. Scompiglia i capelli e le foglie sul ramo. Ce n’è una che cade …ma piano. Di anziano. Ravviva il fuoco che è nascosto là sotto. Scarabocchio nero …dal tetto. Di gatto. Vibrisse accese di rabbia cieca e paura. Artigli su segni …di sutura. Di cameriera. Guarda che sporcizia e quanta polvere vola ! Un colpo di straccio …poi cala. Di guance viola. Lo sforzo di gonfiare il palloncino...